testata (theda)

testata (theda)

sabato 22 luglio 2017

people that are not me

Anashim Shehem Lo Ani - Hadas Ben Aroya - Israele - 2016
________________________________________________________________


drammatico
colore
DCP
2,39:1
80’


sceneggiatura
Hadas Ben Aroya
interpreti
Hadas Ben AroyaJoy_
Yonatan Bar-OrNir_
Meir Toledano... Oren_
Netzer Charitt… Yonathan_
Hagar Enosh… Michal_
(…)

Joy è una ragazza di Tel Aviv che ha da poco lasciato il suo ragazzo, la solitudine la pervade e si lascia andare in una ricerca ossessiva di un suo sostituto. Frequenta altri giovani senza farsi troppi scrupoli ma non trova nessuno capace riempire il vuoto.
Il suo mondo è racchiuso tutto all’interno del suo appartamento e la strada che conduce ad esso, la stessa che porta alla casa del suo ex il quale si rifiuta categoricamente di rivederla.



< ... >

Hadas Ben Aroya # Anashim Shehem Lo Ani (Pesaro 2017)

sabato 8 luglio 2017

joão botelho

Il regista portoghese Bothelo, "discepolo" di de Oliveira, racconta e spiega il cinema del maestro partendo dal suo film "O cinema, Manoel de Oliveira e eu" proiettato durante la 53esima edizione della Mostra Internazionale del Nuovo Cinema di Pesaro. Durante l'incontro, moderato da Adriano Aprà e Cecilia Ermini, ha confessato anche le sue personali idee sul cinema contemporaneo e come si sia trasformata la percezione nel pubblico.




domenica 4 giugno 2017

imma

Imma - Pasquale Marino - Italia - 2017

Nyon (Visions du réel) 48   Concorso Internazionale Mediometraggi
Bellaria (Film Festival) 35   Concorso Italia doc
________________________________________________________________

 


biografico
colore
DCP
50’


sceneggiatura
Alessandro Aniballi
Giordano De Luca
Pasquale Marino
interpreti
Imma Dininni…
Alessandro Aniballi
Giordano De Luca...
(…)
produzione
Pasquale Marino
Lupo Marziale
distribuzione
-
Sono passati dieci anni da quando Imma Dininni, attrice e poetessa, ha vinto il reality "Uno due tre stalla". Da allora ha tentato di sfondare, senza mai riuscirci, e oggi si barcamena tra provini e delusioni, poesie e performance teatrali. La sua condizione non è poi così diversa da quella di tanti altri che cercano di fare cinema e arte, a partire dal regista del film, Pasquale Marino, che si è messo in discussione chiedendo ai suoi sceneggiatori, Alessandro Aniballi e Giordano De Luca, di entrare in scena nel ruolo di sé stessi, a certificare un senso di fallimento comune.
(da Pressbook – BFF 35)





< --- >

domenica 7 maggio 2017

cinema grattacielo

Cinema Grattacielo - Marco Bertozzi - Italia - 2017
-
________________________________________________________________

CINEMA GRATTACIELO di Marco Bertozzi TRAILER from AAMOD on Vimeo.

1959. Mentre a Roma Federico Fellini gira La dolce vita, nella sua città arriva a compimento la costruzione del Grattacielo. Entrambi raccontano l’irruzione della modernità (...)
Una sorta di American Dream di cui si fanno profeti il sindaco comunista Veniero Accreman e la sua Giunta (...)
Un progetto voluto dai “comunisti”, in un Comune “troppo” di sinistra – per questo commissariato più volte dal Governo centrale - che aveva scelto il modello del turismo di massa contro il turismo d’élite…











lunedì 17 aprile 2017

fari nella nebbia

Fari nella nebbia - Gianni Franciolini - Italia - 1942
________________________________________________________________

Fari nella nebbia - manifesto (Germania)

uomini contro

Uomini contro - Francesco Rosi - Italia, Jugoslavia - 1970
Venezia 11   Concorso
________________________________________________________________



domenica 16 aprile 2017

stromboli terra di dio

Stromboli terra di Dio - Roberto Rossellini - Italia, (USA) - 1950
Venezia 11   Concorso
________________________________________________________________



sabato 4 marzo 2017

monte

Monte - Amir Naderi - Italia, Francia, USA - 2016

Venezia 73   Fuori Concorso
________________________________________________________________


drammatico
colore
DCP
2,35:1
105’



sceneggiatura
Amir Naderi
interpreti
Andrea SartorettiAgostino
Claudia PotenzaNina
Zaccaria Zanghellini... Giovanni
(…)
produzione
Citrullo International
Zivago Media
Cineric Inc
distribuzione
Citrullo International
In un passato remoto, in un villaggio semi-abbandonato ai piedi di una montagna vive Agostino con la moglie Nina e il figlio Giovanni. La montagna sovrasta il villaggio e si erge come un muro contro i raggi del sole che non arrivano mai ad illuminare la loro terra, ridotta a pietre e sterpaglia.
Il protagonista Agostino, nonostante tutto gli suggerisca di andarsene, non vuole sottomettersi all’indigenza e decide che il destino della sua famiglia è lì, tra le vette. La sua non è solo caparbietà, ma la certezza che le nostre radici non possono tradirci, che non dobbiamo permettere alla miseria di appropriarsi delle nostre vite e, sostenuti dal nostro spirito, possiamo riportare il sole su ogni destino.
Il film racconta la storia della lotta di quest'uomo e della sua famiglia, la loro sfida quotidiana per fronteggiare la montagna e la sua forza ancestrale per costruire qualcosa di eterno entrando in contatto con un luogo incantato.
(da Pressbook)






< ... >

domenica 5 febbraio 2017

queen kong

Queen Kong - Monica Stambrini - Italia - 2016
________________________________________________________________

New York 2016 / Queens World Film Festival - Premio della Giuria al miglior cortometraggio (Monica Stambrini)


fantasy
colore
19'

interpreti
Valentina Nappi

Luca Lionello

Janina Rudenska
Una coppia di amanti raffinati, durante una festa in villa, si apparta nel vicino bosco per fare sesso. L’atmosfera è molto intrigante e tutto sembra congeniale per un’esperienza speciale, ciononostante l’uomo non riesce ad avere un’erezione nonostante gli sforzi della signora. Improvvisamente uno squillo proveniente dal cellulare dell’uomo irrita oltremodo la donna che si allontana, seccata e delusa, scomparendo nel bosco. L’uomo ancora eccitato non demorde e cerca di recuperare ma si ritrova ad essere abbandonato e nel buio del bosco si mette alla ricerca dell’affascinante compagna scomparsa. Lui la chiama, la cerca ma risulta introvabile e nel frattempo cade in un fossato. Riavutosi dall’incidente invece della donna si ritrova ad affrontare un satiro femmina malintenzionato ma che gli permetterà invece di vivere un’esperienza travolgente e che, tra l’altro, gli risolverà il problema erettile.

domenica 8 gennaio 2017

mia vita da zucchina

Ma vie de Courgette - Claude Barras - Svizzera, Francia - 2016

Cannes (48 Quinzaine des Réalisateur)   Concorso
________________________________________________________________

Annecy 2016 - Premio del pubblico
Annecy 2016 - Premio "Cristal du long métrage"
EFA 2016 - Miglior film europeo d'animazione
San Sebastián 2016 - Premio del pubblico miglior film europeo


animazione
colore
DCP
66'



sceneggiatura
Celine Sciamma
personaggi
Zucchina
Camille
Simon 
Raymond
Jujube
Alice
(…)
produzione
Rita Production
Blue Spirit Prod.
Gebeka Films
KNM
distribuzione
Teodora Film
Icaro è un bambino di nove anni soprannominato Zucchina, vive solo con la madre alcolizzata e violenta da quando il padre li ha abbandonati per seguire una “pollastrella”, così dice la mamma tradita. 
Per evitare l’ennesimo pestaggio Zucchina provoca accidentalmente la morte della mamma e questo comporterà il suo trasferimento in una casa-famiglia chiamata “Le Fontane”; qui Zucchina incontrerà un gruppo di bambini abbandonati e con delle storie simili alla sua: figli di genitori drogati o violenti e disadattati.
La nuova vita, comunque, non è facile e Zucchina deve faticare per trovare e difendere i suoi spazi, soprattutto è Simon il bambino che gli rende difficile l'ambientamento ma solo in un primo momento. Poi diventerà un utile alleato per affrontare le difficoltà che la vita di volta in volta presenta.
Raymond, il poliziotto che ha preso in carico il caso di Zucchina, ha mantenuto un rapporto costante col bimbo il quale si giova di questo attaccamento umano, esso è infatti un aiuto psicologico importante almeno fino a quando nell’istituto non arriva la dolce Camille, una bambina rimasta orfana.
Zucchina conoscerà la gioia dell’innamoramento per la nuova arrivata Camille ma anche l’angoscia del possibile abbandono poiché l’orfanella è oggetto dell’interesse di una zia avida che vuole l’affidamento della bimba per ottenere il sussidio. Ci vuole tutto l’ingegno e la solidarietà del gruppo di bambini per superare questo problema.
Poi nel cuore e nella mente di Zucchina, e di Camille, si presenterà un nuovo grande dilemma...


< ... >